Dentro ogni passo del cuore

La notte prima del tuo compleanno

Scorre lento lungo la notte il tempo,
e sale silenzioso sulle pareti della stanza.
Spalanca il soffitto al cielo,
infinito e costellato di pensieri,
fissi a rimirar l’immenso,
disarmante sorriso
di quando sfiori le ciglia sul mio viso.
La luna, bianca e luminosa
è accompagnata da stelle ad incorniciarle il cielo,
ed io, mi addentro nelle tue braccia
per non morir da sola.

 

 

Gocce sull’asfalto

Sogni felici sul ciglio del passato

ridente e scorbutico gioca irridente con le membra stanche

cedenti l’ultimo sospiro immortale che ti facesti nell’ora del dolore

caldo respiro fosti nel mio petto

lontano sarai nei ricordi urlati al vento.

E lui risponderà con eco

ci saranno limpide gocce di tempesta sull’asfalto malmesso.

E sarò lontana,

mi vedrai

un piccolo rombo di aquilone che sorvola in lontananza

la memoria si increspa con la realtà

roccia bagnata di sale e immobile.


<

p style=”text-align:center;”>

Poesie inedite di Isabella Greco.

4 commenti Aggiungi il tuo

  1. Carletto Telefilmico ha detto:

    Maestra dei finali a effetto! nelle tue poesie manca il pezzo forte, quello che ti fa dire: Wow ma come gli è venuta una immagine così trasudante di fantasia? ma il contesto generale, beh quello c’è tutto, sono come raccontini incastonati nella tua mente che tiri fuori a poco a poco, lasciando al lettore la voglia di leggerne altri……

  2. Carletto Telefilmico ha detto:

    le è venuta, pardon

    1. lucaterlizzi ha detto:

      A me i messaggi e le tematiche di questi componimenti sembrano abbastanza immediati; credo che ciò a cui Carletto si riferisce è il linguaggio usato. L’aulicità frena l’immediatezza. Ma tanto va bene sia in un modo che in un altro: l’importante è trasmettere un bel messaggio al mondo. Mai come in questo progetto, è il pensiero che conta.

      1. Carletto Telefilmico ha detto:

        percepisco un sottile filo rosso che lega queste storielle, quel quid che conferisce unità e compattezza alla struttura poetica, che non si ritrova nella tua amica Viola, che è sublime viceversa nel tratteggiare e scolpire vivide immagini a sè stanti…..sono due modi di scrivere diversi, entrambi molto sinceri, entrambi sentiti. impossibile dire quale sia il migliore……

Rispondi a lucaterlizzi Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...